Come ogni anno già ad inizio Dicembre iniziamo a pensare alla festività che lega grandi e piccini: il Natale.

In questi giorni infatti, gli amanti della buona tavola iniziano ad immaginare il Menu della vigilia, del pranzo di natale, di Capodanno…

Non c’è momento migliore per prendere il ricettario e sbizzarrirsi con le preparazioni della cucina italiana, modificandole a proprio piacimento.

Quale migliore occasione per abbinare queste succulente preparazioni con un buon bicchiere di Prosecco Superiore di Valdobbiadene DOCG?

E tutto ciò in quella lieta e serena atmosfera di festa che pervade il cuore di tutta la famiglia riunita per festeggiare un momento sereno e rilassante.

Il menù di Natale rappresenta quindi qualcosa che va oltre al solo cibo, ma ha a che fare con la convivialità e la voglia di stare insieme.

Il menu di Natale consigliato da Prosecco & Cartizze

Passiamo quindi a descrivere una serie di piatti che potrebbero fare al caso Vostro per il pranzo di Natale:

Antipasto

Tortino alle erbe di campo con cuore di formaggio

Ingredienti:

300 gr di pasta sfoglia già pronta
300 gr di erbette spontanee: luppolo selvatico, carletti, puntine di ortiche ecc… 
3 uova
50 gr di crema di latte
20 gr di Grana Padano
200 gr di Casatella Trevigiana Dop
1 bicchiere di Prosecco Brut DOCG “Fogliargento”

Procedimento:

Con la sfoglia foderare degli stampini monoporzione e cuocere in forno. Nel frattempo spadellare le erbette in padella, sfumando con il Prosecco Superiore Docg.

Riempire per un terzo i tortini con le erbette ed aggiungere una noce di Casatella. Coprire il formaggio con altre erbette e l’uovo precedentemente sbattuto con la crema di latte, il grana, sale e pepe.

Infornare a 200 °C fino a completa rosolatura. Composizione del piatto per una porzione. Mettere il tortino su un piatto accompagnato da un po’ di fonduta di Casatella, irrorata con un filo di olio extra vergine di oliva. Spargere nel piatto dei petali di fiori essicati.

Abbinamento consigliato:
Prosecco Superiore BRUT DOCG “Fogliargento” di Ca’ Del Faggio

Primo piatto

Risotto con asparagi e seppie saltate

Ingredienti:

280 gr di riso
150 gr di seppie pulite
500 gr d’asparagi
nero di seppia per decorare
sale e pepe q.b.
Parmigiano Reggiano grattugiato

Procedimento:

Pelare 400 gr di asparagi, una volta sbollentati in acqua, frullarli con un goccio di brodo, un filo d’olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.

Tostare per bene il riso e iniziare la cottura bagnandolo con del Prosecco Superiore BRUT DOCG “Nero” e continuare con un buon brodo di verdure. Nel frattempo pelare, tagliare a rondelle e sbollentare i 100 gr di asparagi che rimangono.

Tagliare a julienne le seppie e condire con un pizzico di sale, pepe e olio. A 3/4 di cottura del riso aggiungere gli asparagi sbollentati. A cottura ultimata, mantecare il risotto con la crema di asparagi, del buon olio extravergine d’oliva e poco Parmigiano.

Saltare in una padella molto calda la julienne di seppie. Composizione del piatto per una porzione. Decorare il risotto con qualche punta d’asparago, le seppie e qualche goccia di nero di seppia.

Abbinamento consigliato:
Prosecco Superiore BRUT DOCG “Nero” di Dea Rivalta

Secondo piatto 

Baccalà al vapore su crema di patate e basilico

900 gr di baccalà dissalato diviso in 6 tranci
2 cipolle di media grandezza
5 patate medie 
sale, pepe, rosmarino
olio di oliva e burro

Procedimento:

Mettete in un sacchetto sottovuoto il baccalà in tranci con un rametto di rosmarino e dell’olio di oliva, sigillate e cuocete per 8 minuti al vapore. In una pentola stufate la cipolla tritata con del burro e dell’olio di oliva, bagnate con Prosecco Millesimato 2017 DRY e fate ridurre.

Aggiungete le patate a pezzetti, copritele di brodo vegetale e fate bollire. Quando le patate saranno ben cotte, riducete il tutto a crema con il frullatore aggiungendo delle noci di burro freddo.

Composizione del piatto per una porzione. Disponete sulla base di una fondina la crema di patate, adagiatevi sopra il trancio di baccalà decorato con foglioline di basilico, un filo di olio di oliva e servite. 

Abbinamento consigliato:
Prosecco Superiore DOCG Millesimato 2017 DRY Rive di San Pietro di Barbozza, di Ca’ Roccat

Dolce

Pesche all’Amaretto

4 pesche di tipo comune a pasta gialla
1 hg di amaretti 
1 hg di zucchero semolato
50 gr di farina 
50 cl di Valdobbiadene Superiore di Cartizze DOCG Dry
1 tuorlo d’uovo
30 gr di olio di semi di vinaccioli
4 biscotti secchi
40 gr di zucchero semolato

Procedimento:

Tagliare a metà le pesche e togliervi i noccioli, estrarre le mandorle, spellarle e tritarle insieme agli amaretti.

Impastare il tutto in una ciotola unendovi un rosso d’uovo, la farina, il Valdobbiadene Superiore di Cartizze e lo zucchero. Farcire con questo composto le cavità delle mezze pesche, cospargerle di biscotto sbriciolato e di zucchero.

Allineare le pesche in una teglia leggermente unta d’olio di semi di vinaccioli e cuocere a 130 °C per 30 minuti. Servirle sia calde che fredde.

Abbinamento consigliato:
Prosecco Superiore di Cartizze DOCG Dry, Torre di Zecchei